Fse bassa risoluzione

Fondazione Istituto Tecnico Superiore per l'Agroalimentare Sostenibile - Territorio Mantova - ITS AAS MN

Modulo per la manifestazione di interesse

TECNICO SUPERIORE PER LA TRASFORMAZIONE DIGITALE

NEL SISTEMA AGROALIMENTARE SOSTENIBILE


AVVISO SELEZIONE STUDENTI 4 EDIZIONE 2021-2023 - PRESENTA LA DOMANDA

 


PROFILO

Il Corso per “Tecnico Superiore per la trasformazione digitale della filiera agroalimentare sostenibile” va ad allineare l’offerta formativa alla richiesta di competenze innovative e specifiche in materia di agricoltura di precisione, smart farming e tecnologie abilitanti 4.0 in ambito agroalimentare in armonia con l’obiettivo 9 dell’Agenda 2030 che punta a promuovere innovazione e industrializzazione equa, responsabile e sostenibile.

E’ diretto a formare una figura tecnico-specialistica che:

•             conosce la filiera agro-alimentare nella sua interezza, i processi e le tecnologie;

•             conosce ed applica le soluzioni tecnologiche 4.0 in agricoltura e nell’industria della trasformazione per il miglioramento qualitativo dei processi produttivi e lo sviluppo di nuovi prodotti/soluzioni

•             applica le conoscenze in materia di qualità dei prodotti alimentari e di gestione sostenibile dell’intera filiera.

Il corso fornisce all’allievo, anche attraverso esperienze laboratoriali e la comparazione con realtà straniere, competenze professionalizzanti specialistiche e skylls trasversali per affrontare efficacemente il cambiamento ed assumere strategie efficaci per la ripresa post emergenza covid-19.

DURATA E ARTICOLAZIONE

Il Corso si articola su due annualità per un monte ore totale di 1.800 ore, di cui:

•             1.080 ore di attività didattiche quali lezioni frontali, formazione a distanza, esercitazioni, laboratori d’impresa e visite aziendali;

•             720 ore di stage in aziende nazionali.

Oltre 180 ore di didattica sono svolte in lingua inglese con docenti madrelingua di Università estere e docenti della Facoltà di Agraria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e dell’IS Strozzi.

Per ciascun anno formativo la didattica ha inizio in Ottobre e si concentra fino ad Aprile; nel periodo primaverile ed estivo si svolge lo stage.

Sono proposte agli allievi attività di soggiorno studio all’estero grazie a partenariati sviluppati con Royal Agricultural University di Cirencester (UK) e altre sedi universitarie.

DESTINATARI E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Possono essere selezionati, come destinatari di percorsi ITS relativi all'offerta formativa ordinaria, soggetti residenti o domiciliati in Lombardia, in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

• diploma di istruzione secondaria superiore;

• diploma professionale conseguito in esito ai percorsi quadriennali di IeFP e Certificazione IFTS, secondo quanto stabilito dalla Legge n. 107/2015e nel rispetto delle indicazioni approvate con l’Accordo Stato Regioni del 20/1/2016;

Per i cittadini italiani e stranieri che hanno conseguito un titolo di studio all'estero valgono le disposizioni previste dalla circolare della Direzione Generale Istruzione, Formazione e LavoroProt.E1.0539654 del 24/06/2010 “Determinazioni in merito ai requisiti di accesso ai percorsi formativi extra obbligo che rilasciano attestati della Regione Lombardia”.

COMPETENZE IN USCITA E SBOCCHI PROFESSIONALI

Il Corso per “Tecnico superiore per la trasformazione digitale della filiera agroalimentare sostenibile” associa alle competenze trasversali e tecnico professionali della figura nazionale “TECNICO SUPERIORE RESPONSABILE DELLE PRODUZIONI E DELLE TRASFORMAZIONI AGRARIE, AGRO-ALIMENTARI E AGRO-INDUSTRIALI” competenze specialistiche e innovative sull’utilizzo delle tecnologie digitali in tutti gli ambiti della filiera agro-alimentare in un’ottica di sostenibilità economica, sociale ed ambientale: dalla produzione primaria, alle attività di trasformazione, alla logistica e distribuzione commerciale.

Il percorso intende formare tecnici in grado di:

1) gestire i processi di produzione e trasformazione nell’ambito delle peculiarità del “Made in Italy” con un’ottima conoscenza delle filiere del territorio;

2) padroneggiare, con un approccio positivo al cambiamento, soluzioni tecnologiche che introducono elementi innovativi e competitivi di prodotto e di processo con particolare riferimento all’agricoltura di precisione e alle tecnologie abilitanti Industry 4.0;

3) gestire i processi produttivi secondo i principi di qualità, eco-compatibilità e sostenibilità avvalendosi delle soluzioni offerte dalla digitalizzazione;

4) applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali di salvaguardia ambientale, qualità, certificazione, tracciabilità, sicurezza e igiene dei prodotti agroalimentari;

5) assumere la gestione dei processi logistici in integrazione verticale ed orizzontale;

6) conoscere strumenti digitali per il marketing e la commercializzazione del prodotto anche su mercati stranieri.

MACROCOMPETENZE in esito dell’ambito 4.1 Sistema agro-alimentare dell’allegato D - area 4 nuove tecnologie per il made in Italy, secondo quanto previsto dal decreto interministeriale del 7 settembre 2011 (Allegati A, B, C, D, F) e dal decreto interministeriale del 5 febbraio 2013 (Allegati E e G), declinate all’interno del percorso ITS “:

-      Proporre soluzioni tecnologiche che introducono elementi innovativi e competitivi di prodotto e di processo

-      Gestire i processi di produzione e trasformazione nell'ambito delle specializzazioni e peculiarità del "Made in Italy"

-      Gestire i processi produttivi secondo i principi di eco-compatibilità e sostenibilità

-      Applicare sistemi di controllo su materiali, processi e prodotti per il miglioramento della qualità

-      Eseguire e interpretare analisi sulle produzioni e sui prodotti agro-alimentari

-      Applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, in materia di salvaguardia e tutele ambientale, qualità e sicurezza, import ed export

-      Applicare le integrazioni possibili fra piattaforme logistiche e strumenti di marketing

-      Applicare le metodologie per le valutazioni dell'impatto ambientale e strategico (VIA e VAS)

Il “Tecnico superiore per la trasformazione digitale della filiera agroalimentare sostenibile” può operare in aziende del settore primario e della trasformazione, presso società di servizi per l’innovazione nel settore agroalimentare o presso associazioni di categoria del settore.

PIANO DELLA DIDATTICA

Il percorso si articola in 20 moduli didattici:

  Moduli Ore I anno II anno OBIETTIVI E MODALITA’ FORMATIVE
1 Business English – in lingua inglese 60 40 20

OBIETTIVI

Utilizzare l’inglese tecnico, correlato al settore agro-alimentare, per comunicare correttamente ed efficacemente e gestire in modo professionale e proficuo i rapporti con i diversi interlocutori; acquisire la struttura grammaticale corretta e la terminologia appropriata del sistema agro-alimentare per gestire al meglio la comunicazione commerciale scritta e verbale e l’attività di negoziazione nel contesto internazionale.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezioni frontali in presenza, attività di simulazione e role-plays in lingua con metodologia CLIL. Ogni lezione contempla grammar, pronunciation, vocabulary ed esercizi. L’attività didattica è svolta con l’ausilio del laboratorio multimediale della Fondazione.

2 Comunicazione interpersonale e Team working 36 36 -

OBIETTIVI

Conoscere e gestire i processi comunicativi e relazionali all’interno e all’esterno dell’azienda; padroneggiare strumenti e tecniche di comunicazione per interagire correttamente nel contesto lavorativo; sviluppare l’assertività nella comunicazione; migliorare la capacità di concertazione e negoziazione nei gruppi di lavoro per affrontare e risolvere efficacemente situazioni conflittuali e problemi di lavoro.

MODALITA’ FORMATIVE

Formazione in presenza con simulazioni, role playing ed esercitazioni.

3 Sistemi informativi aziendali 40 40 -

OBIETTIVI

Padroneggiare le tecnologie dell’informazione e della comunicazione; gestire documenti di testo, fogli di calcolo, grafici, tabelle per raccolta, elaborazione, presentazione e comunicazione dati; gestire big data e open data in modo efficace; utilizzare tecnologie e device a supporto dell’on line collaboration e dello smart working (servizi cloud, file sharing, sistemi di comunicazione istantanea, strumenti per videoconferenza, call conference, device mobili). Utilizzare la rete e i dati aziendali in modo sicuro in conformità al regolamento europeo 2016/679 GDPR; conoscere processi di configurazione di dispositivi, backup e cybersecurity contro i pericoli di furto dei dispositivi e virus cryptolocker.

MODALITA’ FORMATIVE

Le lezioni si svolgono presso il laboratorio di informatica della Fondazione, con alternanza tra formazione teorica, esercitazioni e simulazioni.

4 Laboratorio di cartografia Digitale e nuove tecnologie per la rappresentazione territoriale 28 - 28

Utilizzare la cartografia digitale in ambiente GIS per effettuare analisi spaziali attraverso la rappresentazione digitale del suolo combinata ad informazioni di tipo alfanumerico per statistica spaziale e geostatica; conoscere ed utilizzare i GeoDatabase Open Source e strutture dati geospaziali; impiegare modelli predittivi per per la ricerca sperimentale.

MODALITA’ FORMATIVE

Le lezioni si svolgeranno presso il laboratorio di informatica della Fondazione, con alternanza tra formazione teorica, esercitazioni e simulazioni.

5 Sicurezza e ambiente nelle imprese agroalimentari 52 32 20

OBIETTIVI

Acquisire conoscenze generali sui concetti di danno, rischio, prevenzione; fornire conoscenze rispetto alla legislazione e agli organi di vigilanza in materia di sicurezza e salute sul lavoro, nonché in ordine ai rischi specifici legati all’attività agricola ed agro alimentare e all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Conoscere ed applicare le normative internazionali, nazionali e regionali in materia di efficienza energetica, salvaguardia e tutela ambientale, le metodologie per le valutazioni dell'impatto ambientale e strategico e le certificazioni dei sistemi di gestione ambientale (ISO-UNI-EMAS).   Assumere metodologie per la gestione dei rifiuti e un uso corretto e razionale degli interventi fitosanitari.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezioni frontali in aula con studio di casi reali, simulazioni ed esercitazioni.

Saranno rilasciati:

- Attestato formazione lavoratori rischio medio ai sensi dell’art. 37 del d. lgs. n. 81/2008 e smi;

- Certificato di abilitazione per utilizzatori, distributori e consulenti dei prodotti fitosanitari (D.P.R. 290/01).

6 Disciplina, organizzazione e gestione economico-finanziaria dell’impresa agricola ed agroalimentare 100 60 40

OBIETTIVI

Acquisire la conoscenza degli elementi fondamentali della normativa di diritto nazionale, comunitario ed internazionale riguardante il settore agricolo ed agroalimentare e l’evoluzione della PAC; conoscere la normativa civilistica e fiscale inerente l’imprenditore agricolo e commerciale, le reti d’impresa e il sistema cooperativo; conoscere elementi di organizzazione aziendale: concetto di organizzazione, struttura organizzativa, la visione dell’azienda per processi, il sistema tecnologico di riferimento, il concetto di qualità totale, l’impatto dell’azienda nel contesto territoriale di riferimento e del mercato.

Acquisire competenze di base di contabilità aziendale ed analisi e controllo dei costi e dei flussi informativi anche mediante l’utilizzo di soluzioni digitali (CRM, ERP). Conoscere la contrattualistica agraria. Predisporre documentazione tecnica e normativa gestibile attraverso le reti telematiche.

Conoscere il quadro dell’UE per i programmi di sviluppo rurale; la multifunzionalità nel nuovo PSR Lombardia, i programmi di finanziamento diretti e indiretti, gli strumenti nazionali di finanza agevolata.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezioni frontali, studio di casi aziendali, utilizzo laboratorio di informatica della Fondazione, esercitazioni.

7 Le filiere agroalimentari del territorio: impianti, tecnologie e processi di produzione e di trasformazione 128 90 38

OBIETTIVI

Acquisire il concetto di filiera agro-alimentare; conoscere gli attori della filiera e le interconnessioni; conoscere le caratteristiche delle principali filiere presenti sul territorio mantovano: zootecnica da carne, lattiero-casearia, vitivinicola, cerealicola e derivati, ortofrutticola. Acquisire la conoscenza delle principali strutture impiantistiche, delle tecnologie di produzione del sistema agro-alimentare e agro-industriale. Assumere modelli gestionali coerenti con le specializzazioni e peculiarità del "Made in Italy”, del territorio di riferimento e la valorizzazione del paesaggio agricolo. Sviluppare la capacità di analisi dei processi, lay out impianti, tempi, metodi, costi di lavorazione del prodotto e loro ottimizzazione in ottica di sostenibilità. Conoscere soluzioni innovative per lo sviluppo di nuovi prodotti e/o processi di produzione di alimenti e/o nuove ricette di prodotto ecosostenibili e sviluppare attitudine alla ricerca e sperimentazione.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezioni frontali con simulazioni, case study, esercitazioni e utilizzo laboratorio di tecnologie agrarie della Fondazione. Sano previsti laboratori d’impresa con visite aziendali, testimonianze degli imprenditori/responsabili aziendali e report allievi.

8 Le filiere alla prova dell’emergenza covid-19: esperienze a confronto e strategie per il rilancio 24 - 24

OBIETTIVI

Analizzare gli effetti della pandemia in termini di modificazioni dei consumi e impatto nei mercati lattiero caseari, nella produzione ortofrutticola, IGP, biologico ed export, zoototecnia con testimonianze imprenditoriali. Individuare strategie di rilancio fondate su innovazione tecnologica, eco-compatibilità e sostenibilità con particolare attenzione alla tutela della salute dei lavoratori del comparto.

MODALITA’ FORMATIVE

Testimonianza frontale con case study e FAD sincrona.

9 Innovation project management 28 - 28

OBIETTIVI

Gestire i progetti nella prospettiva del conseguimento di un obiettivo in modo da assicurare il raggiungimento dei vantaggi attesi utilizzando tecniche di organizzazione e monitoraggio (WBS, OBS, CBS, PERT, GANTT) associati agli strumenti tecnologici e alle metodologie più adatte al contesto della digital innovation. Sviluppare innovation capability e design thinking nell’ottica di nuovi modelli di business sostenibili.

MODALITA’ FORMATIVE

Aula, FAD, simulazioni, esercitazioni.

10 Qualità e sicurezza alimentare: normativa, sistemi di gestione e certificazioni 76 76 -

OBIETTIVI

Conoscere e applicare la normativa europea e nazionale in materia alimentare e sicurezza degli alimenti, norme di igiene e controlli ufficiali, informazione al consumatore (etichettatura, claims), proprietà intellettuale in materia di alimenti, additivi, novel foods, produzione biologica, disposizioni in tema di origine geografica delle materie prime, materiali a contatto con gli alimenti. Conoscere gli standard normativi e strutturali degli ambienti, di strumenti e macchinari per la produzione alimentare. Conoscere le norme ISO (ISO 22000, ISO 9001, ISO 22005) e UNI (UNI 10854, UNI 11381) e applicare metodologie controllo qualità (TQM, ECQUA) e tecniche di analisi criticità del processo. Conoscere e applicare la disciplina in materia di igiene degli alimenti e il sistema HACCP: analisi dei rischi e individuazione dei punti critici.

Conoscere gli standard internazionali e relative certificazioni: BRC, IFS, FSSC 22000; disciplina e procedure della certificazione biologica e delle certificazioni dei prodotti alimentari tipici: DOC, DOP, COCG, IGP, IGT, STG.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezione frontale in aula con analisi di casi, documentazione aziendale ed esercitazioni.

Sarà rilasciata attestazione formazione Responsabile HACCP (12 ore).

11 Analisi della qualità del prodotto, tracciabilità e controlli di filiera con le tecnologie digitali 58 58 -

OBIETTIVI

Eseguire ispezioni, campionamenti, analisi sulle produzioni e sui prodotti agro-alimentari con strumenti tradizionali e digitali per il controllo della qualità e interpretarne i risultati. Applicare metodiche di analisi microbiologica, di analisi chimico fisica degli alimenti, gestione allergeni ed utilizzare strumenti di laboratorio; conoscere le tecniche di biologia molecolare. Applicare procedure di analisi dei rischi e controllo dei punti critici (HACCP); verificare la conformità ai disciplinari di produzione; applicare procedure di controllo della produzione vegetale e animale biologica; monitorare la qualità della produzione in termini di eco-compatibilità avuto riguardo a riduzione degli sprechi di risorse naturali, scarti di lavorazione e razionalizzazione degli interventi fitosanitari. Conoscere e applicare sistemi di controllo della supply chain a tutela della tracciabilità e sicurezza del prodotto attraverso le tecnologie abilitanti I4.0 e in particolare IoT e blockchain. Sperimentare l’uso di nuove tecnologie per migliorare qualità, sicurezza e sostenibilità delle produzioni e dei prodotti

MODALITA’ FORMATIVE

Lezione frontale in aula con esame casi aziendali ed esercitazioni. E’ prevista attività in laboratorio. Sono inoltre previsti laboratori di impresa con visite aziendali, testimonianze di imprenditori/responsabili aziendali e report allievi.

12 Sostenibilità ambientale, economica e sociale delle filiere territoriali 72 40 32

OBIETTIVI

Conoscere gli obiettivi di Agenda 2030. Valutare gli effetti sull’ambiente e sulla salute umana della propagazione degli inquinanti in atmosfera e nelle acque, del consumo energetico e delle risorse idriche e considerare gli strumenti strategici e operativi per fare sostenibilità. Conoscere l’impatto nel ciclo di vita dell’alimento di emissione di gas serra (Carbon footprint), di consumo e modalità di utilizzo delle risorse idriche e di superficie (terra/acqua) biologicamente produttiva richiesta per l’ecological footprint. Assumere strategie di risparmio energetico; tecniche di raccolta, conservazione delle produzioni vegetali secondo i principi dell’agricoltura biologica; tecniche di valorizzazione del paesaggio agricolo; tecniche di produzione vegetale biologica; tecniche biologiche di produzioni animali; tecniche di benessere animale; digitalizzazione in agricoltura e nella trasformazione con riduzione inquinanti, pesticidi e sprechi. Conoscere le applicazioni dell’economia circolare in agricoltura e le soluzioni tecnologiche per ottimizzare il processo produttivo con riduzione del consumo energetico e degli scarti di lavorazione e spreco di materie prime. Conoscere la disciplina dell’idoneità alimentare degli imballaggi e riconoscere materiali eco-compatibili per il packaging; adottare l’additive manifacturing per il packaging per prolungare la shelf life degli alimenti; conoscere le tecniche di produzione di energie alternative da sottoprodotti.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezioni in aula e FAD sincrona con analisi di casi aziendali ed esercitazioni.

Sono previsti laboratori d’impresa con visita aziendali, testimonianze di imprenditori/responsabili aziendali e report studenti.

13 Environement, food & society: esperienze comparate UK-Italy - in lingua inglese 20 - 20

OBIETTIVI

Acquisire elementi di comparazione tra il modello di sostenibilità italiano e quello britannico. Assumere prassi e soluzioni innovative.

MODALITA’ FORMATIVE

Il modulo sarà erogato da docente madrelingua presso Università estera convenzionata con la Fondazione presso la quale è previsto soggiorno studio di una settimana. Il modulo sarà sviluppato in lingua inglese madrelingua con codocenza di insegnante italiana accompagnatrice.

14 Farm 4.0: l’agricoltura intelligente – in lingua inglese 60 40 20

OBIETTIVI

Conoscere le tecnologie digitali e I4.0 adottate in agricoltura analisi del terreno e condizioni ambientali, monitoraggio del campo, della produzione, dei nutrienti, delle avversità, degli infestanti, dei rendimenti della produzione e in particolare: telerilevamento satellitare, droni e IoT, sensori, piattaforme/app, Intelligenza artificiale per rilievi geomatici e per il monitoraggio da remoto del campo e delle coltivazioni; analisi predittive con possibilità di intervenire riducendo l’impatto ambientale con minor consumo di suolo, di fertilizzanti e antiparassitari, di risorse idriche ed energetiche, di combustibili e di prodotti di scarto. Assumere tra le tecnologie l’impiego dei robot negli impianti di mungitura e software per il controllo da remoto. Fornire una panoramica sui nuovi modelli di macchine e attrezzature agricole e la loro applicazione nelle tecniche agricole più innovative, dall'agricoltura di precisione all'agricoltura conservativa. Conoscere le tecnologie 4.0 applicate alle macchine agricole per l’integrazione dei dati e il controllo da remoto (IoT, app, device mobili).

MODALITA’ FORMATIVE

Didattica in aula e FAD sincrona con analisi di casi aziendali ed esperienze comparate. 20 ore del Modulo, nel II anno, saranno erogate da docente madrelingua con soggiorno studio presso Università estera di una settimana. Il modulo sarà svolto in lingua inglese.

15 Laboratori di agricoltura di precisione 52 20 32

OBIETTIVI

Conoscere strumenti e tecnologie digitali e I4.0 applicate all’agricoltura con esperimenti in campo e laboratori d’impresa.

MODALITA’ FORMATIVE

Laboratori tecnologie in campo e in azienda mediante metodologia learning by doing ed esercitazioni.

16 Industrializzazione 4.0 dei processi di trasformazione 64 - 64

OBIETTIVI

Comprendere il legame strategico tra Lean manifacturing e Industry 4.0 e capire come tali logiche possano sostenere un valido processo di industrializzazione; conoscere le basi della determinazione dei tempi standard; valutare e analizzare il dimensionamento e la configurazione di un processo produttivo; effettuare valutazioni economiche di investimento; conoscere le tecnologie 4.0 a disposizione della produzione agroalimentare: IoT per il controllo automatico della qualità; simulazione cyber-fisica dei sistemi produttivi (CPS); piattaforme e gestionali (MES) per la gestione dei Big Data generati dall'impiantistica di processo e dalle apparecchiature alimentari; automazione industriale e robot collaborativi. Verificare come queste tecnologie possano essere integrate in modo efficace nei sistemi produttivi in modo da ottenere il massimo beneficio in termini di efficienza, efficacia, sostenibilità e competitività. Utilizzare le nuove tecnologie per ricerca e sviluppo nuovi prodotti.

MODALITA’ FORMATIVE

Formazione in presenza con inquadramento teorico, esercitazioni, simulazione, presentazione di casi aziendali e laboratorio di tecnologie 4.0

17 Supply chain management e logica distributiva dell’impresa agroalimentare 66 - 66

OBIETTIVI

Fornire conoscenze relative alla logistica dei flussi interni all'azienda e la gestione di magazzino nel sistema agroalimentare con riferimento a soluzioni di layout, stoccaggio, movimentazione (ricevimento e stoccaggio, piking, spedizioni, gestione trasporti) e particolare attenzione a sistemi automatici e alle tecnologie digitali dirette a favorire la tracciabilità del prodotto quali: tecnologie di identificazione automatica (QR code, RFID, Near Field Communication) e tecnologie I4.0 (Blockchain, mobile app, data analytics, IoT) per la tracciabilità integrata di filiera e l'efficientamento della supply chain; intralogistica: automazioni, magazzini intelligenti, dispositivi werable; collegamento in rete basato su cloud di diverse sedi di produzione e produzione decentralizzata su richiesta con riduzione trasporti. Il modulo intende fornire una adeguata competenza sugli strumenti di pianificazione, gestione e analisi dei processi di tutti i segmenti della supply chain dall’approvvigionamento alla produzione e alla distribuzione commerciale del prodotto secondo una logica di integrazione dei flussi.

MODALITA’ FORMATIVE

Formazione in presenza e FAD sincrona con esercitazioni, simulazioni, presentazione di casi aziendali e Tour delle tecnologie abilitanti 4.0 al servizio della logistica presso laboratorio.

18 Start up d’impresa – in lingua inglese 24 - 24

OBIETTIVI

Fornire competenze ed abilità per avviare un’attività di impresa: percorso logico e percorso pratico; predisporre un business plan ed individuare i mercati di riferimento; reperire gli strumenti di finanziamento; predisporre il businnes model canvas; sviluppare capacità di progettazione e digital skylls.

MODALITA’ FORMATIVE

Il modulo sarà svolto in presenza con esame di casi pratici, esercitazioni e con focus sulle start up innovative.

19 Promuovere e vendere l’agroalimentare 52 - 52

OBIETTIVI

Acquisire la conoscenza degli strumenti e delle strategie per la promozione del prodotto “territorio” e sue tipicità. Sviluppare tecniche di comunicazione d’impresa e dei prodotti agro-alimentari da un punto di vista della storia culturale del territorio, descrizione del paesaggio agrario e dell’ambiente. Acquisire padronanza con gli elementi chiave di una strategia di digital marketing orientata alla promozione e alla vendita del prodotto attraverso il web e i social media (Facebook, Twitter, Linkedin, Google+): tecniche SEO e SEM, google analitycs. Acquisire strumenti e conoscenze di base per intraprendere una strategia di e-commerce (marketplace, Technical SEO, brand identity, sem, content marketing, suite di google). Conoscere gli utilizzi della realtà aumentata nel marketing del prodotto.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezioni frontali in aula con esame di case study, utilizzo del laboratorio di informatica della Fondazione; partecipazione ad eventi di promozione territoriale.

20 Processi di internazionalizzazione del prodotto agroalimentare – in lingua inglese 40 - 40

OBIETTIVI

Acquisire elementi teorici e pratici necessari per elaborare ed implementare una strategia di export del prodotto agro alimentare: aspetti tecnico-giuridici, conoscenza del mercato estero e dinamiche di consumo, segmentazione del mercato, posizionamento del prodotto, marketing internazionale.

MODALITA’ FORMATIVE

Lezioni frontali in aula e FAD sincrona con analisi di casi aziendali ed esercitazioni. Il modulo sarà sviluppato in lingua inglese.

 
  Ore Didattica 1.080 540 540
Ore Stage 720 360 360
Ore Totali 1.800 900 900

 

I docenti del Corso, ai sensi del DPCM 25/01/2008, per una quota minima del 50% provengono dal mondo del lavoro e sono in possesso di una specifica esperienza professionale maturata nel settore produttivo per almeno 5 anni.

Sono iscritti in apposito albo dei formatori tenuto dalla Fondazione. L’ammissione all’albo è deliberata dal Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione. L'inserimento nell’albo e il mantenimento dell’iscrizione costituisce requisito indispensabile per poter svolgere attività di tipo didattico-formative organizzate dalla Fondazione ITS.

SERVIZI PER GLI ALLIEVI

Al fine di sostenere la frequenza da parte degli allievi, sono previsti i seguenti servizi:

-          Tutoraggio in aula, webinar e durante la fase di stage da parte di figura dedicata per ogni corso;

-          Percorso di empowerment individuale e di gruppo per favorire la ricerca attiva e la crescita personale e professionale;

-          Servizio placement per favorire l’inserimento lavorativo alla conclusione del percorso biennale;

-          Notebook in comodato gratuito per tutta la durata del corso;

-          Accesso all’intera Suite Office 365 for Education di Microsoft: Outlook, Drive, Calendar, Documenti, Fogli, Presentazioni, Moduli;

-          Piattaforma Microsoft Teams per colloqui a distanza con docenti/tutor e staff;

-          Accesso alla repository in area riservata del sito (Biblioteca digitale);

-          Possibilità di Housing convenzionato per allievi fuori sede;

-          Servizio mensa convenzionato per fruizione pasto presso la sede del corso;

-          Trasfert gratuito per visite aziendali esterne e partecipazione ad eventi del settore;

-          Borsa di studio per allievi meritevoli e con alto livello di frequenza all’esito del primo anno di corso secondo i criteri definiti annualmente dal Comitato tecnico scientifico.

 

DIPLOMA, CERTIFICAZIONI E CREDITI

Il Corso consente di acquisire il Diploma di Istruzione Tecnica Superiore in “TECNICO SUPERIORE PER LA TRASFORMAZIONE DIGITALE NEL SISTEMA AGROALIMENTARE SOSTENIBILE - TECNICO SUPERIORE RESPONSABILE DELLE PRODUZIONI E DELLE TRASFORMAZIONIAGRARIE, AGRO-ALIMENTARI E AGRO-INDUSTRIALI TECNICO SUPERIORE PER LA TRASFORMAZIONE DIGITALE NEL SISTEMA AGROALIMENTARE SOSTENIBILE”, sulla base del modello nazionale, previo superamento delle prove di verifica finali delle competenze acquisite dagli studenti che avranno frequentato il percorso I.T.S. per almeno l’80% della sua durata complessiva.

Il Diploma è inserito nel V° livello EQF e costituisce titolo per l’accesso ai pubblici concorsi e alle Università con il riconoscimento di CFU, ai sensi dell’art. 5, comma 7, del DPCM 25/01/2008.

Per favorirne la circolazione in ambito nazionale ed europeo, il Diploma sarà corredato dall’Europass Diploma Supplement (all. 3 Decreto MIUR – MLPS 7/9/2011), rilasciato dal Dirigente Scolastico dell’Istituto di Riferimento - Istituto di Istruzione Superiore “IS Pietro Antonio Strozzi” di Palidano di Gonzaga (MN).

Ai sensi del comma 52 dell’art. 1 della legge 107/2015 il diploma ITS è utile ai fini della partecipazione agli esami di Stato per l’esercizio della professione di agrotecnico, geometra, perito agrario e perito industriale.

Il sistema di votazione adottato dalla Fondazione ITS si fonda su una pluralità di step valutativi e strumenti che conducono all’ammissione o meno all’esame finale: valutazione prove scritte erogate nell’ambito dei singoli moduli, scheda di valutazione stage a cura dell’azienda, giudizio di ammissione al II anno e giudizio di ammissione all’esame finale a cura del Direttore del Corso. In sede di esame finale il sistema di votazione è espresso in 100 esimi. Ai fini del superamento dell’esame finale l’allievo deve aver conseguito un punteggio non inferiore a 60/100.

Total ECTS credits: 120.

Sono inoltre rilasciati:

-          Attestato formazione lavoratori rischio medio ai sensi dell’art. 37 del d. lgs. n. 81/2008 e smi.

-          Certificato di abilitazione per utilizzatori, distributori e consulenti dei prodotti fitosanitari (D.P.R. 290/01)

-          Certificato HACCP Responsabile industria alimentare

 

ACCESSO AL PERCORSO

L’accesso al Corso avviene previo superamento di PROVE di SELEZIONE. Per la partecipazione alle selezioni sarà necessario compilare apposita domanda e allegare: curriculum vitae, diploma o certificato sostitutivo, carta di identità in corso di validità. A seguito del superamento delle prove di selezioni, potrà essere perfezionata l’iscrizione.

La partenza del corso è subordinata al raggiungimento di almeno n. 20 iscrizioni.

Il percorso è aperto a un massimo di 25 partecipanti.

E’ previsto il pagamento di una quota di partecipazione al Corso pari a euro 1.500,00 per l’intero biennio suddivisa in 3 rate.

PREISCRIZIONI

Link al form per la preiscrizione

SELEZIONI

Gli avvisi di selezione verranno pubblicati tempestivamente in questa pagina

SOCI FONDATORI

Logo Accademia Symposium 2020 oriz

Partnership strategica con

RAU

logo crefis payoff 2019

SOCI PARTECIPANTI

Levoni Logo 300dpi LOGO ABACO

Logo Mantova Export

logo Guidolin

 

facebook Facebook

Fondazione ITS
per l'Agroalimentare sostenibile
Mantova

Cerca nel sito