PIANO DELLA DIDATTICA

download piano della didattica sintetico

download piano della didattica con contenuti

 MODULO DIDATTICO

 ORE

 CONTENUTI

 COMPETENZE IN ESITO

1
Business English
60
Grammatica inglese, terminologia sistema agro-alimentare, elementi di comunicazione per poter gestire in modo professionale e proficuo i rapporti con gli interlocutori; Conoscenza della normativa e regolamenti del sistema agro-alimentare.
Utilizzare l’inglese tecnico (microlingua), correlato all’area tecnologica di riferimento, per comunicare correttamente ed efficacemente nei contesti in cui operaPadroneggiare gli strumenti linguistici e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione per interagire nei contesti di vita e lavoro
2
Informatica avanzata e laboratorio di cartografia digitale
 70
Principali strumenti informatici ed applicativi software per rendere più efficaci ed efficienti comunicazione, ricerca, archiviazione, elaborazione e divulgazione dei dati con approfondimento del cloud computing e dell’uso delle app su smathphone e tablet.   Laboratorio di cartografia digitale.
Predisporre documentazione tecnica e normativa gestibile attraverso le reti telematiche
Valutare le implicazioni dei flussi informativi rispetto all’efficacia ed efficienza della gestione dei processi produttivi o di servizio, individuando anche soluzioni alternative per assicurarne la qualità
3
La trasformazione digitale nel settore agro-alimentare
 16
La digital transformation e i nuovi modelli di business. Sviluppo di nuove competenze digitali e risorse umane. Il piano “Industry 4.0” e le sue applicazioni.
Conoscere, analizzare, applicare e monitorare, negli specifici contesti, modelli di gestione di processi produttivi di beni e servizi
4
Comunicazione interpersonale e sociale
 32
Struttura della comunicazione; funzioni linguistiche; comunicazione orale e contesti; parlare in pubblico; comunicazione non verbale; le emozioni.
Gestire i processi comunicativi e relazionali all’interno e all’esterno dell’organizzazione sia in lingua italiana sia in lingua inglese
Padroneggiare gli strumenti linguistici e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione per interagire nei contesti di vita e di lavoro

Gestire relazioni e collaborazioni esterne - interpersonali e istituzionali - valutandone l’efficacia
5
Team Working - dinamiche di gruppo
 24
Attività di presentazione e socializzazione: conoscenze dei membri del gruppo, presentazione personale; la creazione del gruppo di lavoro: il gruppo come strumento di crescita personale; creazione di un clima positivo che faciliti il coinvolgimento e l’espressione di tutti i membri del gruppo classe nel rispetto reciproco; modalità di comunicazione in gruppo.
Riconoscere, valutare e risolvere situazioni conflittuali e problemi di lavoro di diversa natura: tecnico-operativi, relazionali, organizzativi

Gestire relazioni e collaborazioni nell'ambito della struttura organizzativa interna ai contesti di lavoro valutandone l'efficacia

Organizzare e gestire, con un buon livello di autonomia e responsabilità, l’ambiente lavorativo, il contesto umano e il sistema tecnologico di riferimento al fine di raggiungere i risultati produttivi attesi
6
Project management
 28
La fase di valutazione della opportunità di destinare risorse ad un progetto: dal chiarimento della meta, alla valorizzazione dei vantaggi attesi, alla definizione dei costi, tempi ed individuazione e valutazione dei rischi; la fase di organizzazione delle attività e del loro monitoraggio (WBS, OBS, CBS, PERT, GANTT, ecc.); la fase di gestione del programma di attività; la gestione dei rapporti relazionali all’interno del gruppo di progetto e fra il gruppo e tutti i ruoli aziendali indirettamente coinvolti, ad evitare il manifestarsi di atteggiamenti che ostacolino il conseguimento della meta.
Concertare, negoziare e sviluppare attività in gruppi di lavoro per affrontare problemi, proporre soluzioni, contribuire a produrre, ordinare e valutare risultati collettivi
7
Organizzazione aziendale
16
Ruoli e compiti nell’organizzazione aziendale, strutture e organigrammi.
Conoscere i fattori costitutivi dell’impresa e l’impatto dell’azienda nel contesto territoriale di riferimento
8
Sicurezza, Igiene e Legislazione alimentare
60
L’Igiene degli alimenti e il sistema HACCP; la rintracciabilità di filiera; la sicurezza alimentare: strumenti e politiche nazionali e comunitarie.
Reperire le fonti e applicare le normative che regolano la vita dell’impresa e le sue relazioni esterne in ambito nazionale, europeo e internazionale
9
Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e Primo Soccorso e antincendio
32
Formazione salute e sicurezza nei Luoghi di lavoro (con attestazione); autorizzazione all'impiego di fitofarmaci; sistema di primo soccorso e antincendio e riconoscimento di emergenze sanitarie.
Conoscere i metodi ritenuti indispensabili per conoscere i rischi dello specifico lavoro del lavoratore di aziende di rischio alto

Conoscere l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e il quadro normativo che disciplina la sicurezza e salute sul lavoro

Applicare un sistema di primo soccorso e antincendio
10
Normativa nazionale ed europea; Legislazione delle denominazione origine prodotti,
Legislazione biologica
80
Le norme di diritto nazionale, comunitario ed internazionale; l’imprenditore agricolo tra norme civilistiche e diritto europeo; l’evoluzione della PAC; le certificazioni di prodotto volontarie (prodotti dop, igp, biologico,ecc.).
Reperire le fonti e applicare le normative che regolano la vita dell’impresa e le sue relazioni esterne in ambito nazionale, europeo e internazionale

Effettuare il controllo della qualità nelle aziende/filiere agro-alimentari da certificare o certificate
Effettuare il controllo per la certificazione biologica/integrata dei prodotti agricoli
11
Certificazioni volontarie prodotti agroalimentari
20
Le certificazioni di processo volontarie; le certificazioni di rintracciabilità di filiera; le certificazioni standard per la GDO
Presiedere ai controlli chimici, fisici e microbiologici; intervenire in fase di impostazione e implementazione delle procedure di analisi della qualità
Sovrintendere ai processi di autocontrollo ed ai controlli di filiera
Effettuare il controllo della qualità nelle aziende/filiere agro-alimentari da certificare o certificate
Effettuare il controllo per la certificazione biologica/integrata dei prodotti agricoli
12
Controllo qualità, tracciabilità, etichettatura
 60
Norma ISO 9001:2015, norma ISO 14001:2015, norma BS OHSAS 18001, sistema BRC, sistema di gestione integrato: qualità, sicurezza e ambiente; le proprietà fisiche e chimiche degli alimenti; le metodiche chimiche. Gli interventi ed i mezzi atti al controllo delle attività microbiche"; normativa sull’etichettatura dei prodotti alimentari.
Conoscere e contribuire a gestire i modelli organizzativi della qualità che favoriscono l’innovazione delle imprese del settore di riferimento
Applicare sistemi di controllo su materiali, processi e prodotti per il miglioramento della qualità
13
Le filiere agro-alimentari sostenibili del territorio: zootecnica da carne, lattiero-casearia, vitivinicola, cerealicola e derivati, ortofrutticola
150
Il concetto di filiera agro-alimentare; gli attori della filiera e le interconnessioni; le caratteristiche delle principali filiere presenti sul territorio mantovano: zootecnica da carne, lattiero-casearia, vitivinicola, cerealicola e derivati, ortofrutticola.
Gestire i processi produttivi secondo i principi di eco-compatibilità e sostenibilità

Effettuare il monitoraggio della qualità del processo produttivo alimentare

Effettuare controllo qualità del prodotto alimentare
14
Multifunzionalità e diversificazione produttiva
20
La multifunzionalità nel nuovo PSR Lombardia
Effettuare valutazione scientifiche della produzione alimentare
15
Gestione della produzione-lean production
24
Programmazione a flusso continuo, per lotti, su commessa. Lean manufacturing.
Conoscere, analizzare, applicare e monitorare, negli specifici contesti, modelli di gestione di processi produttivi di beni e servizi
16
 Contabilità aziendale e Analisi e controllo dei costi
70
I principi delle rilevazioni contabili; normativa civilistica e fiscale nazionale ed europea; nozioni del metodo della partita doppia: operazioni attive e operazioni passive; studio dei centri di costo, di ricavo, l'attribuzione dei costi, i modelli di costing, elaborazione e analisi di budget.

Utilizzare la logica delle scritture contabili in funzione delle esigenze di bilancio, assolvere gli adempimenti fiscali
Realizzare report periodici sull'andamento economico-finanziario aziendale
17
Politiche di sviluppo rurale e Finanza agevolata
 40
Il quadro dell’UE per i programmi di sviluppo rurale; l'organizzazione della filiera alimentare; il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo; programmi di finanziamento diretti e indiretti; consigli e indicazioni pratiche per il monitoraggio e la selezione dei bandi europei; strumenti nazionali di finanza agevolata: fondo crescita sostenibile, nuovo credito d'imposta, legge Sabatini e altre agevolazioni; fonti di informazione e aggiornamento.
Effettuare l’ideazione e la stesura di un progetto finanziato
18
Reti di impresa e forme associative (cooperative)
40
I contratti di rete (normativa e procedure di costituzione); le forme associative nel sistema agro-alimentare; la cooperazione e le organizzazioni di produttori e interprofessionali.
Conoscere ed applicare la normativa alle reti di imprese e alle forme associative
19
Processi agroalimentari e agroindustriali, tecnologie abilitanti e sviluppo di nuovi prodotti
80
Le principali strutture impiantistiche; le tecnologie di produzione del sistema agro-alimentare e agro-industriale; agrifood 4.0: le tecnologie abilitanti. Ideazione di nuovi prodotti e/o processi di produzione di alimenti e/o nuove ricette di prodotto. Test discriminanti per lo studio di modifiche ingredientistiche e/o di processo.
Analizzare, monitorare e controllare, per la parte di competenza, i processi produttivi al fine di formulare proposte/individuare soluzioni e alternative per migliorare l’efficienza e le prestazioni delle risorse tecnologiche e umane impiegate nell’ottica del progressivo miglioramento continuo
Effettuare valutazione scientifiche della produzione alimentare
Elaborare un progetto di sviluppo e innovazione tecnologica in ambito agro-alimentare
Eseguire e interpretare analisi sulle produzioni e sui prodotti agro-alimentari
Gestire i processi di produzione e trasformazione nell'ambito delle specializzazioni e peculiarità del "Made in Italy"
Proporre soluzioni tecnologiche che introducono elementi innovativi e competitivi di prodotto e di processo
Gestire i processi di produzione e trasformazione nell'ambito delle specializzazioni e peculiarità del "Made in Italy"
20
Logistica e distribuzione commerciale
40
I concetti di flusso, logistica e supply chain management; Logistica dei flussi interni all'azienda e gestione di magazzino; Logistica e trasporti nel sistema agroalimentare con particolare attenzione ai sistemi automatici e alle innovazioni digitali dirette a favorire la tracciabilità del prodotto.

Applicare le integrazioni possibili fra piattaforme logistiche strumenti di marketing
21
Web marketing-e commerce
 20
Gli elementi chiave di una strategia di web marketing orientata alla performance; le tecniche SEO; il Social Media Marketing (Facebook, Twitter, Linkedin, Google+); l’utilizzo degli strumenti e dei portali web 2.0 come fonti di traffico.
Coordinare la gestione esecutiva di un piano promozionale
22
 
Comunicazione d'impresa
 
 
32
Tecniche di comunicazione d’impresa; Comunicazione dei prodotti agro-alimentari; Comunicazione interculturale; Comunicazione da un punto di vista della storia culturale del territorio, descrizione del paesaggio agrario e dell’ambiente
Applicare Tecniche di comunicazione del prodotto agro-alimentare
23
Processi di internazionalizzazione
48
Contrattualistica internazionale; elementi teorici e pratici necessari per elaborare ed implementare una strategia di internazionalizzazione (aspetti tecnico-giuridici, conoscenza del mercato estero e dinamiche di consumo,   segmentazione del mercato, posizionamento del prodotto, marketing internazionale, web ed e-commerce).
Utilizzare strategie e tecniche di negoziazione con riferimento ai contesti di mercato nei quali le aziende del settore di riferimento operano anche per rafforzarne l’immagine e la competitività

Applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, in materia di salvaguardia e tutele ambientale, qualità e sicurezza, import ed export
24
Marketing territoriale
20
Strumenti e strategie per la promozione del prodotto “Territorio”, frutto di un attività di studio e pianificazione strategica.
Utilizzare strumenti e modelli matematici e statistici nella descrizione e simulazione delle diverse fenomenologie dell’area di riferimento, nell’applicazione e nello sviluppo delle tecnologie appropriate
25
Packaging
 
 
16
L’idoneità alimentare degli imballaggi; le caratteristiche e le prestazioni dei materiali; La legislazione nazionale e comunitaria sugli imballaggi; le nuove frontiere del packaging 4.0.
Effettuare il monitoraggio della qualità del processo produttivo alimentare
26
Sostenibilità economico, ambientale e sociale
 
 
 
 
70
La storia economica e sociale della sostenibilità ambientale; la propagazione degli inquinanti in atmosfera e nelle acque ed ai relativi effetti sulla salute umana ed ambientale; gli strumenti strategici e operativi per fare sostenibilità: sociale, ambientale ed economica; applicazione dell’economia circolare in agricoltura; l’innovazione digitale per ottimizzare il processo produttivo e ridurre gli sprechi.
Gestire i processi produttivi secondo i principi di eco-compatibilità e sostenibilità
Applicare le metodologie per le valutazioni dell'impatto ambientale e strategico (VIA e VAS)
27
Start-up delle imprese agroalimentari
 32
Avviare un’impresa: percorso logico e percorso pratico; forme giuridiche e fiscalità; il business plan: forma e contenuto; gli strumenti di finanziamento: il crowdfunding; creazione e comunicazione d’impresa; il pich e lo storytelling; il businnes model canvas; dall’idea alla realizzazione di una start up; l’importanza del team.
Eseguire la predisposizione del budget aziendale

 1.200